Month: giugno 2015

Negozi di Elettronica a Roma

Oggi esistono diverse possibilità per gli appassionati di tecnologia di tenersi informati, al passo con le continue novità, e di acquistare i loro gadget preferiti. Il mondo di internet offre di tutto: blog, riviste specializzate, forum, e numerosi siti di vendita online, che permettono un discreto risparmio e una vasta scelta. Inoltre nelle grandi città, come Roma, fioriscono gli store delle grandi catene di elettronica: enormi magazzini con prodotti in evidenza e grandi riserve di articoli per il self service.

L’impersonalità dei grandi distributori di elettronica

Indubbiamente tutta questa grandezza permette notevoli economie di scala e un conseguente risparmio per il consumatore finale. Ma non è tutto oro quel che luccica: ai vantaggi si somma un grave difetto, l’impersonalità dell’informazione e della vendita. Le informazioni che si reperiscono online non sono filtrate, vanno costantemente verificate, possono essere condizionate da sponsorizzazioni nascoste o da una non perfetta competenza di chi scrive. L’utente pratica l’autoformazione alla tecnologia dovendosi districare in un mare di informazioni che gli piovono addosso, senza qualcuno che lo aiuti e funga da filtro critico al fine di aiutare le sue scelte al momento dell’acquisto. Lo stesso discorso vale per i mega store e le grandi catene di negozi di elettronica: sono messi in evidenza non i migliori prodotti, ma quelli che vengono sponsorizzati dalle grandi case, e dati in pasto ad un pubblico spesso non competente, che si fa ammaliare dai colori e dai rumori degli oggetti esposti. I commessi sono spesso impreparati, o addestrati a vendere i prodotti verso cui sono indirizzati, e non sono in grado di aiutare il cliente nella propria scelta, di guidarlo con competenza verso l’acquisto del prodotto di maggiore qualità rispetto alle reali esigenze di chi si rivolge loro.

Il ritorno al negozio di elettronica tradizionale

A causa di tutti queste mancanze si sente forte l’esigenza di un ritorno ad un rapporto familiare con il negoziante, di non essere lasciati soli e disarmati di fronte alla novità tecnologica, ma di essere assistiti da un esperto, una persona competente che non abbia obbligo di fare volumi su un determinato articolo, che voglia ascoltare le esigenze di chi gli si rivolge e pescando tra le sue conoscenze riesca ad indirizzarlo all’acquisto più giusto. C’è dunque bisogno di rimettere il cliente, e non l’oggetto, al centro del progetto di marketing e di vendita nell’ambito del mercato dei prodotti tecnologici e digitali, e si spiega così il rifiorire di negozi non brandizzati e capaci di selezionare la propria offerta sulla base della pura qualità.

Radionovelli, il negozio di elettronica a Roma

Un esempio di questa nuova tendenza è lo store di Radionovelli, in via Tagliamento a Roma; aperto più di 60 anni fa, in seguito al grande successo iniziale decise di espandersi e di coprire capillarmente tutta la città aprendo diversi punti vendita. Negli ultimi anni, con l’esplosione delle grandi catene, ha però deciso di seguire una strada alternativa, e di rimettere la persona – cliente al centro del proprio progetto. Radionovelli è il negozio di elettronica a RomaHa chiuso dunque tutte le proprie sedi ad eccezione dello storico primo negozio in centro, ed ha restaurato quest’ultimo rendendolo un ambiente moderno, accogliente e dinamico, ricco di iniziative e presentazioni. All’interno tutto il personale è appassionato ed esperto dei vari settori dei prodotti tecnologici ed elettronici, continuamente formato e a disposizione dell’ospite. Quest’ultimo viene accolto all’ingresso, ascoltato, accompagnato e consigliato fino alla fase dell’acquisto; e non viene abbandonato nemmeno successivamente, ma assistito attraverso un servizio post-vendita che include riparazioni e consigli sugli aggiornamenti e la manutenzione degli articoli.

L’offerta tecnologica di Radionovelli

Il nuovo negozio di elettronica di Radionovelli si estende su due piani, all’interno dei quali si dispiega un’ampia offerta dei migliori prodotti per l’informatica, l’audio di alta qualità, la riproduzione video, la fotografia, la telefonia, tutti selezionati in base alla qualità e all’innovazione che racchiudono al loro interno. Vengono messi a disposizione del cliente una sala d’ascolto professionale, progettata appositamente da un architetto specializzato, dove testare gli impianti HiFi del negozio; e un’area cucina dotata di tutti i migliori elettrodomestici, al cui interno si svolgono dimostrazioni dirette riguardo al funzionamento e al miglior uso degli articoli, e periodicamente si tengono corsi di cucina condotti dai migliori chef.

Fonte: Radionovelli, negozi elettronica Roma

 

la Norma degli Armadi Spogliatoi

In un’azienda ci sono alcune norme da rispettare per quanto riguarda gli Armadi spogliatoiarredamenti. Un componente fondamentale sono gli Armadi spogliatoi sporco pulito che sono obbligatori per la legge 626, che tutela i diritti del lavoratori.
La legge 626 prevede che ogni lavoratore abbia una spazio apposito dentro ad uno spogliatoio dove potersi cambiare per indossare gli indumenti da lavoro.
Locali appositamente destinati forniti da armadi spogliatoi in metallo che permettono di chiudere a chiave gli indumenti di cambio negli orari di lavoro.

La specifica della legge 626 che regolamenta l’allestimento degli spogliatoi ed i requisiti richiesti dei luoghi di lavoro per i lavoratori dice quanto segue :

1. AMBIENTI DI LAVORO

1.12. Spogliatoi e armadi per il vestiario
1.12.1. Locali appositamente destinati a spogliatoi devono essere messi a disposizione dei lavoratori quando questi devono indossare indumenti di lavoro specifici e quando per ragioni di salute o di decenza non si può loro chiedere di cambiarsi in altri locali.
1.12.2. Gli spogliatoi devono essere distinti fra i due sessi e convenientemente arredati. Nelle aziende che occupano fino a cinque dipendenti lo spogliatoio può essere unico per entrambi i sessi;
in tal caso i locali a ciò adibiti sono utilizzati dal personale dei due sessi, secondo opportuni turni prestabiliti e concordati nell’ambito dell’orario di lavoro.
1.12.3. I locali destinati a spogliatoio devono avere una capacità sufficiente, essere possibilmente vicini ai locali di lavoro aerati, illuminati, ben difesi dalle intemperie, riscaldati durante la stagione fredda e muniti di sedili.
1.12.4. Gli spogliatoi devono essere dotati di attrezzature che consentono a ciascun lavoratore di chiudere a chiave i propri indumenti durante il tempo di lavoro.
1.12.5. Qualora i lavoratori svolgano attività insudicianti, polverose, con sviluppo di fumi o vapori contenenti in sospensione sostanze untuose od incrostanti, nonché in quelle dove si usano sostanze venefiche, corrosive od infettanti o comunque pericolose, gli armadi per gli indumenti da lavoro devono essere separati da quelli per gli indumenti privati.
1.12.6. Qualora non si applichi il punto 1.12.1., ciascun lavoratore deve poter disporre delle attrezzature di cui al punto 1.12.4. per poter riporre i propri indumenti.

(Il testo integrale della 626/94 è reperibile sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali)

E quindi di fondamentale importanza l’allestimento degli spogliatoi e l’acquisto degli armadi spogliatoi nella nostra azienda a norma delle specifiche sopra riportate. La legge 626/94 è un atto normativo della Repubblica Italiana per regolamentare la sicurezza sui luoghi di lavoro,e prevede sanzioni anche penali per i trasgressori.

Fonte: Armadi spogliatoi  AMM-Arredamenti

Centrifuga e Centrifugati – Il benessere a portata di tutti

Si sta diffondendo sempre di più la sana abitudine di consumare centrifugati fuori e dentro casa.Il perché è facile da spiegare: il centrifugato è una bevanda gustosa, colorata, fresca e ricca di elementi nutritivi e sostanze naturali che contribuiscono all’ottimale stato di salute psico-fisica. Per poterla gustare è necessario disporre di frutta e verdure fresche di stagione e della centrifuga: un elettrodomestico pratico e dalle ridotte dimensioni che è entrato ormai nelle cucine di molti italiani e in quelle di molti bar e ristoranti. Le centrifughe variano per prezzo, potenza, portata e qualità costruttiva, con una chiara distinzione tra quelle domestiche e quelle professionali.

I benefici del centrifugato

Durante tutto l’anno, ma soprattutto d’estate, è corretto e necessario integrare la propria dieta con una fonte continua di liquidi, vitamine e sali minerali. Tutti questi elementi si possono trovare facilmente nella frutta e nella verdura, alimenti che a non tutti piacciono e che spesso devono essere trasformati per riuscire a farli assumere ai bambini. Inoltre per gli sportivi, e in caso di diete drenanti e dimagranti, le quantità da consumare sono notevoli, e difficoltose da rispettare a causa del volume complessivo di cibo da ingerire e del tempo che ci si impiega.

La soluzione giusta per concentrare tutte le preziose sostanze nutritive, le proprietà e gli enzimi contenuti nella frutta e nella verdura è la centrifuga. In un unico bicchiere di succo puro, separato completamenteCentrifugato frutta e verdura dalla polpa, dalle fibre e dalla buccia, è possibile racchiudere un intero piatto dei nostri vegetali preferiti, combinandoli tra loro a seconda delle caratteristiche organolettiche per sperimentare mix di colori e di sapori sempre nuovi. Risiede nell’abilità di chi prepara la capacità di dosare il dolce, l’amaro, l’acido, il salato, il piccante, con la possibilità di aggiungere tocchi gustosi inserendo radici come lo zenzero o spezie come la cannella.

La centrifuga si configura come strumento ideale anche per chi ha deciso di abbracciare una dieta vegana o vegetariana: dosando nel modo giusto i vari ingredienti che andranno a comporre il centrifugato e aggiungendo alla bisogna grassi e proteine attraverso latte, proteine in polvere, tofu, soya, si otterrà un alimento davvero completo, in grado di costituire un pasto sano, leggero, nutriente e, nelle giornate calde d’estate, rinfrescante.

Come scegliere la centrifuga

Innanzitutto cominciamo dicendo cos’è la centrifuga: un elettrodomestico, che consuma quindi corrente, composto da un motore di potenza variabile, un cilindro per l’inserimento di frutta e verdura, una vaschetta dotata di lama e rete di separazione che girando tritura i vegetali e separa il succo dalla polpa e un contenitore per gli scarti. Il funzionamento è semplice, si tagliano la frutta e la verdura in pezzi delle dimensioni idonee ad essere infilati nel tubo e lasciando la buccia (è necessario pelare solo gli agrumi in ragione del loro rivestimento molto amaro, che può rovinare il gusto di tutto il centrifugato) e si premono i pezzi nella vaschetta con un apposito strumento. La vaschetta poi viene fatta girare a varie velocità, dipendenti dal motore e dal tipo di alimenti inseriti, e al suo interno la lama sminuzza finemente gli ingredienti; sfruttando appunto la forza centrifuga che preme i vegetali contro le pareti della vaschetta, dotate di rete/filtro, si separano le fibre e gli elementi solidi dal succo, che contiene tutte le proprietà nutritive. A questo punto il liquido scende all’interno del nostro contenitore, bicchiere o brocca che sia, mentre la polpa viene convogliata in un cassettino per poi essere buttata o riutilizzata in sfiziose ricette. Pulire la centrifuga dopo l’uso è pratico e veloce, dal momento che gli elementi che la compongono sono facilmente smontabili e tutti inseribili nella lavastoviglie.

In commercio esistono vari tipi di centrifughe, in diverse fasce di prezzo, qualità e potenza. Per un uso occasionale esistono anche accessori associabili ai comuni robot da cucina, ma per chi dovesse decidere di farne un uso intenso sarebbe meglio optare per un oggetto dedicato. Le centrifughe sono compatte ed occupano poco spazio nell’arredamento della cucina, e a seconda della quantità di frutta e verdura da centrifugare si possono scegliere varie dimensioni della vaschetta centrifugatrice; poi dalla potenza del motore dipende il numero di giri che la centrifuga è in grado di raggiungere, e di conseguenza la quantità di succo estratta dalle fibre, riscontrabile dalla loro secchezza nel contenitore. Infine un altro elemento discriminante è la qualità costruttiva: le centrifughe professionali ma anche quelle domestiche di alto livello sono realizzate in acciaio, per garantire una pulizia più profonda e semplice e una durata nel tempo di gran lunga maggiore rispetto a quelle in plastica.

Fonte: Centrifuga Magimix

 

Capsule compatibili – La qualità del Caffè a portata di tutti

Capsule Compatibili Lavazza PointLe capsule del Caffè sono dei piccoli contenitori rigidi in alluminio o plastica che contengono del caffè. Si differenziano dalle Cialde perchè a differenza di quest’ultima non sono composte da un filtro di carta. Le capsule di caffè si sono recentemente diffuse in italia e hanno riscosso un grandissimo successo, al punto che oggi in una casa su due possiamo trovare una Macchina di caffè a Capsule o Cialde. Una scelta che fanno in tanti  sopratutto per la facilità di utilizzo, la velocità e la praticità della confezione singola. Con la Macchina di Caffè a Capsule in Casa, un buon Caffè è pronto in pochissimo tempo, giusto il tempo di accendere la Macchina da Caffè ed inserire la Capsula.
Sicuramente il successo di questo tipo di Macchina da Caffè si è rinforzato anche per le Capsule compatibili che si stanno espandendo a macchia d’olio sul mercato italiano, e che hanno abbassato di molto il prezzo del Caffè in Capsula.

La maggior parte delle grandi marche del Caffè italiano hanno messo sul mercato Capsule Compatibili con la maggioranza delle Macchine da Caffè in commercio.

Tra le più famose e più gettonate sul mercato troviamo le Capsule compatibili Nespresso  e le Capsule Compatibili Lavazza Point. A differenza che le prime si adattano a tutta la fascia di Macchine da Caffè Nespresso, invece le Capsule Compatibili Lavazza Point a diverse Macchine da Caffè di diversi Produttori. Troviamo per esempio le Capsule Illy IES compatibile Lavazza Point, che si adattano a tutte le Macchine da Caffè Illy IES, Lavazza Point, Mitaca IES, Polti Aroma, Daltio, e Kimbo Capsula. Una capsula versatile è di ottima qualità, tra le più economiche in commercio.

La qualità del Caffè oggi passa attraverso le Capsule che con una buona qualità prezzo ci porta la qualità del Caffè nelle nostre Case, Uffici o Negozi. Per avere la possibilità di bere un Caffè come al Bar in ogni momento della propria giornata.

fonte: Capsule Compatibili Lavazza Point – OKcialde 

Blefaroplastica, Chirurgia estetica delle palpebre

La blefaroplastica è l’intervento chirurgico che elimina l’eccesso di pelle e grasso dalle palpebre,  può essere efettuato sulle palpebre inferiori, su quelle superiori oppure combinata ed ha lo scopo di eliminare le borse, e l’eccesso di pelle ridondante e quindi risolvere gli inestetismi che appesantiscono gli occhi.

Si presenta pù di frequente sulle palpebre superiori sotto forma di eccessi cutanei che determinano delle pieghe che possono giungere a coprire tutta la palpebra, in alcuni casi anche il bordo ciliare, limitando nei casi più gravi il campo visivo.

L’intervento può consistere nell’asportazione della pelle in eccesso, oppure estendersi alla riduzione o al riposizionamento delle borse adipose. Potrebbe comprendere il riassetto della muscolatura palpebrale fino a poter modificare il taglio dell’occhio.Blefaroplastica Roma

Questo tipo di Intervento presenta alcuni limiti, non elimina le rughe ai lati degli occhi le cosidette zampe di gallina, che con la blefaroplastica possono essere migliorate solo indirettamente per la distensione della palpebra realizzata dall’intervento.

Quando pensare ad un Intervento di Blefaroplastica ?

  1. Tra i 25-35 anni per malposizionamenti palpebrali congeniti
  2. Tra i 35-45 anni per iniziale senescenza e rilassamento delle strutture palpebrali geneticamente predisposte e per l’accumulo adiposo eccessivo (borse palpebrali)
  3. Dopo i 45 anni per accumulo adiposo eccessivo (borse palpebrali) e rilassatezza cutanea palpebrale legate al fisiologico processo di invecchiamento

Con anestesia logoregionale, quindi locale, la blefaroplastica presenta come tutti gli interventi chirurgici dei rischi generici legati all’anestesia. Infezioni, sieromi, ed ematomi ma bisogna specificare che nonostante siano descritti in letteratura internazionale, si presentano molto di rado.

Le complicanze temporanee invece possono essere secchezza oculare, insensibilità, lacrimazione, prurito, irritazione della congiuntiva, disturbi nell’ammiccamento, disturbi nell’accomodazione palpebrale, scleral show (esposizione della sclera per abbassamento della rima palpebrale inferiore).

Queste complicanze specifiche quando sopraggiungono, hanno una durata limitata nel tempo e si risolvono spontaneamente e completamente, con l’ausilio di terapia medica specifica, in 1-2 settimane.
Edema (gonfiore) ed ecchimosi (lividi) sono autolimitanti e si risolvono completamente e spontaneamente in 1-2 settimane.

La blefaroplastica può essere realizzato in ambulatorio, oppure in regime di Day Hospital con degenza notturna, E una scelta che verrà presa in base ad ogni singolo caso con il paziente.

fonte: Blefaroplastica Roma – Medicinaplastica 

Villa per Matrimoni a Roma – Torre dei Tucci

Come scegliere la Villa per Matrimoni, la Struttura che ospiterà il nostro grande giorno. E la domanda che si fanno tante coppie quando iniziano ad organizzare il tanto atteso giorno. E iniziano le ricerche di una location che possa includere tutti quei piccoli dettagli che abbiamo sempre desiderato, che possa essere magico ma allo stesso tempo bello, un posto tra la realtà ed il fiabesco. Una location che posso coronare al meglio tutte le aspettative e che possa rendere quel tanto atteso giorno speciale.
In provincia di  Roma ci sono diverse strutture che possono ospitare un Matrimonio da favola, basta pensare alle meraviglie dei Castelli Romani, scenari meravigliosi ed fiabesci immersi nel verde sulle colline di Roma, la città eterna. Villa per Matrimoni Roma
Una delle Strutture da prendere in considerazione in questa meravigliosa location dei Castelli Romani e senza dubbio Torre dei Tucci – Villa Kamaleon.
Una Terrazza sui Castelli Romani con un bellissimo Giardino esclusivo  e una meravigliosa Piscina dove è possibile ambientare il ricevimento nuziale. L’eleganza della Sala e la professionalità degli Chef garantiscono eleganza e menu raffinati e prelibati. La perfetta organizzazione di Villa Kamaleon include anche il Servizio Wedding, un supporto per gli sposi in tutte le attività correlate al matrimonio. Dalla scelta dell’abito da sposa all’allestimento, dal noleggio della macchina al Make Up, dalla lista nozze al servizio fotografico. Un servizio pensato da professionisti per aiutare a realizzare un matrimonio indimenticabile.

La Villa per Matrimoni Torre dei Tucci, può anche ospitare diversi altri Eventi, dispone di una Sala Ristorazione e di una Sala Meeting, molto confortevole che può essere trasformata in una Saletta Vip per I tuoi Meeting aziendali. Una struttura versatile che permette di ospitare eventi non convenzionali, business lunch in terrazza oppure welcome Cocktail in Piscina. Cene di Gala e Banchetti, spaziando tra Cucina tradizionale e creativa.

Villa per Ricevimenti Roma La Tenuta Torre dei Tucci – Villa Kamaleon è situata a soli 25 minuti dal centro di Roma e sorge su una splendida collina immersa nel verde del parco Naturale “Nomentum”,con  una meravigliosa vista sui Castelli Romani. Il “viale di cipressi alti e schietti” alternati a secolari ulivi, si inerpica sulla collina fino a raggiungere “Piazza del Fontanone” dove si possono ammirare giochi d’acqua e di luci dell’omonima fontana.

Arredamento Alberghi – Il Contract a Roma

Arredamento Alberghi e Contract per arredare Strutture Alberghiere e Bed and Breakfast è un servizio che in molti oggi offrono garantendo il Chiave in mano della Struttura. Si parte con un’analisi del progetto e la definizione delle caratteristiche che dovranno essere seguite, per poi passare ad una soluzione di massima attraverso progetti, layout in pianta, rendering e disegni a mano. Questa fase viene definita progettuale che viene interamente seguita insieme al Cliente. Una volta capito lo stile da seguire ed i componenti che daranno l’insieme del progetto si passa alla realizzazione dei mobili. Il Contract da molte strutture Alberghiere viene scelto con Arredamento su misura, questo tipo di servizio segue il progetto nella sua totalità, quindi anche l’ordine e la messa in opera dei materiali necessari per completare l’arredo. Dai serramenti ai pavimenti, dall’oggettistica alle decorazioni. Tende, Tendaggi e Tappezzerie, Divani e Tavoli, Scrittoi, ma anche Abbigliamento professionale specifico del settore.
Le specifiche esigenze di ogni singolo cliente diventano un obbiettivo prioritario per chi offre un Servizio di Contract e Arredamento Alberghi.
Arredamento Alberghi Roma
Il Contract fino a qualche anno fa era una nicchia di mercato ma sempre più aziende hanno visto in questa formula chiave in mano  un’interessante opportunità di crescita.

L’Arredamento Alberghi quindi arredare un intero Albergo comporta anche diversi aspetti funzionali da tenere in considerazione. Bisogna rispettare diversi standard come può come può essere la moquette lungo il corridoio per ammortizzare i rumori della notte. E’ indispensabile per questo motivo rivolgersi a ditte specializzate per un’arredamento cosi complesso con tante specifiche da rispettare.

Il Servizio Contract è un mercato di riferimento molto ampio, non comprende soltanto Arredamento Alberghi ma anche Centri benessere, SPA, Ristoranti, Agriturismi e Residence oppure Sale Congressi, Teatri, Uffici della pubblica amministrazione, Centri direzionali e Negozi.

Proposto da diverse aziende in Italia il Contract oggi è sinonimo di qualità e Made in Italy.

fonte: Arredamento Alberghi Roma Formearredo 

Il mestiere artigianale, Falegnameria oggi

Falegnameria Roma Forse il mestiere più antico della storia umana, la lavorazione del Legno ha permesso all’uomo di costruire utensili, arredi e case nel corso del tempo. Il Legno è un materiale vivo perchè ricavato alberi viventi e perchè modifica le proprie caratteristiche grazie all’abilità dell’artigiano di relazionarsi all’ambiente circostante.

Il legno oggi come ieri affascina per le caratteristiche meccaniche ed estetiche.
Il mestiere del Falegname oggi si sposa con la tradizione della lavorazione del legno e l’utilizzo di  modernissimi macchinari di ultimissima generazione.

Il legno massello è da sempre il materiale principe usato in falegnameria. Da alcuni decenni però, con tutte le nuove tecnologie usate è stato possibile sostituire il legno masello con semi lavorati più pratici e più a buon mercato.

Prodotti come il multistrato, truciolato, listellare, lamellare e l’MDF oggi vengono usati per Arredamenti a buon prezzo. Con il tempo sono nate vere e proprie industrie del mobile, orientate prevalentemente all’arredo moderno ed economico.

Il falegname artigiano invece predilige l’uso di legno massello. Un materiale che da la garanzia di unicità e di durare nel tempo. Costruzione di mobili su misura, arredamento domestico, arredamento di negozi , arredamento teatrale. Questi artigiani usano utensili manuali che piccoli utensili elettrici.

Il falegname oggi, inteso come artigiano si propone di lavorare solo legno vero e massello, magari in versione più economica come l’impiallacciato o placcato che si compone sempre di  legno di fibra e massello.
Le colorazioni che vengono proposte dai Falegnami artigiani sono quasi sempre tinture realizzate a mano e in modo eccellente.

In un laboratorio di falegnameria è d’obbligo la presenza di almeno un banco da falegname, munito delle apposite morse e tutti gli attrezzi manuali che non sono cambiati negli anni. Martelli, Seghe, pialletti, scalpelli, tenaglie e sponderuole. La vera lavorazione oggi però le fanno le macchine utensili come la troncatrice, la sega circolare e la sega a nastro e le attrezzature di ultima generazione che si sposano perfettamente con questo antico mestiere.

 

fonte: Falegnameria Roma – Proietti